Cerca

Il 2020 ha visto un forte incremento di violazioni dei dati rispetti agli ultimi 15 anni messi assie

Lo scorso anno si è registrato un enorme aumento del numero di violazioni dei dati. Si dice che questo numero sia salito a un numero più alto che nei quindici anni precedenti messi insieme.

Questo è ciò che afferma l’ufficio di analisi Canalys sulla base della propria ricerca. Secondo l’azienda, gli attacchi ransomware sono aumentati enormemente e gli ospedali sono stati particolarmente colpiti.

Diverse organizzazioni di alto profilo hanno cessato l’attività nel 2020 e le organizzazioni sopravvissute hanno dovuto implementare rapidamente misure di continuità operativa in risposta alla pandemia COVID-19 o affrontare la rovina. Ciò è stato spesso a scapito dealla cybersecurity e ha aggirato le politiche aziendali di lunga data, lasciando molti esposti allo sfruttamento da parte di attori delle minacce altamente organizzati e sofisticati, nonché altri hacker più opportunisti.


La sicurezza informatica non cresce alla stessa velocità delle altre spese IT

Il settore della cybersecurity ha registrato una crescita significativa nel 2020. Il settore è cresciuto del 10% per un totale di 53 miliardi di dollari o 45 miliardi di euro. Tuttavia, altri rami IT hanno fatto ancora meglio, come principalmente i servizi di infrastruttura cloud. Quelle aziende sono cresciute del 33 per cento a 142 miliardi di dollari o 121 miliardi di euro. Anche altri servizi IT, come Zoom, Microsoft 365 e Salesforce, hanno registrato grandi guadagni. Webcam, laptop, router e stampanti erano tutti molto richiesti.

Canalys teme che troppe aziende stiano trascurando l’importanza della cybersecurity. Le aziende stanno investendo molto nell’infrastruttura IT per mantenere la testa fuori dall’acqua, ma così facendo forniscono anche molto più spazio per attacchi dannosi. Se il budget per la cybersecurity non cresce, rischiano di perdere molti più soldi.

E’ importante che le aziende non pensino al “se” diventano vittime di un attacco informatico, ma al “quando”, perché la probabilità è in continua crescita.

“La cybersecurity deve essere al centro dei piani digitali, altrimenti ci sarà un’estinzione di massa delle organizzazioni, che minaccerà la ripresa economica post-COVID-19”, ha affermato l’analista Matthew Ball. “L’interruzione dell’attenzione alla sicurezza informatica sta già avendo importanti ripercussioni, con l’escalation dell’attuale crisi di violazione dei dati e l’accelerazione degli attacchi ransomware”.

E’ un dato di fatto!