Cerca

ZTNA può ridurre lo stress del lavoro da casa? Un report di Gartner

L’attuale pandemia mondiale ha costretto più persone che mai ad adattarsi al lavoro da casa e molte aziende stanno iniziando a rendersi conto che questo cambiamento potrebbe non essere solo temporaneo.

Un recente rapporto di Gartner, “Best Network Practices to Support Work-From-Home Initiatives” (settembre 2020) includeva un grafico (vedi immagine sotto) che mostra la percentuale prevista di dipendenti che lavorano da remoto, prima e dopo la pandemia.

Non sono semplicemente i singoli lavoratori ad avere difficoltà con gli adeguamenti improvvisi e fare del loro meglio per mantenere l’efficienza in un nuovo ambiente, gran parte dell’onere grava sulle imprese stesse. Le aziende stanno lottando per adattarsi alla realtà di una forza lavoro da casa che è più numerosa che mai e che cresce a ritmi senza precedenti.

Non solo le aziende sono alle prese con l’enorme quantità di domanda, ma l’improvvisa situazione le ha lasciate impreparate e si è confrontata con un ambiente instabile, privandole del lusso di una pianificazione anticipata.

Non sono semplicemente i singoli lavoratori ad avere difficoltà con gli adeguamenti improvvisi e fare del loro meglio per mantenere l’efficienza in un nuovo ambiente, gran parte dell’onere grava sulle imprese stesse. Le aziende stanno lottando per adattarsi alla realtà di una forza lavoro da casa che è più numerosa che mai e che cresce a ritmi senza precedenti.


Gli effetti della Network Security

In particolare, la sicurezza della rete e il monitoraggio della rete possono creare difficoltà impreviste per le persone che operano in smart working. La maggior parte delle reti aziendali non è attrezzata per gestire l’improvviso aumento del lavoro da parte degli utenti domestici, che può causare errori di rete e arresti anomali che portano a problemi di sicurezza, funzionali e finanziari.

Lavorare in un ambiente tutt’altro che ideale senza l’attrezzatura giusta può portare a errori o problemi di rete. Le tradizionali soluzioni di sicurezza e monitoraggio della rete non riescono a fornire i requisiti aziendali necessari per gli utenti che lavorano da casa.

Le aziende devono concentrarsi sul mantenere le loro reti il ​​più sicure possibile, garantendo nel contempo che gli utenti non abbiano difficoltà ad accedervi.

ZTNA e come può aiutare

Il rapporto Gartner include anche una sezione di raccomandazioni, tra cui “Rafforzare la sicurezza della rete evolvendosi verso i principi dello Zero Trust Network Access (ZTNA)”.

ZTNA è un servizio o un prodotto che consente agli utenti di avere accesso protetto all’applicazione di un’organizzazione in base all’identità o alle circostanze per garantire che nessuna forza dannosa possa accedere all’app. ZTNA può coprire un’intera applicazione e persino una serie di applicazioni.

Parte della funzionalità di ZTNA include la fornitura di una VPN come servizio, oltre ad altri servizi come il rilevamento delle applicazioni. ZTNA evolve la destrezza, l’elasticità e l’adattabilità dell’accesso all’applicazione da remoto, fornendo agli utenti un’esperienza senza problemi senza compromettere la sicurezza.

ZoneZero

Alcuni ZTNA sono compatibili con la VPN preesistente come la soluzione ZoneZero di Safe-T. Non solo è compatibile con la maggior parte delle principali VPN, ma è anche compatibile con i componenti della rete aziendale attuale, inclusa la sicurezza. ZoneZero fornisce agli utenti l’autenticazione basata su una varietà di fattori, aumentando la sicurezza e diminuendo le possibilità che una minaccia violi la rete. La soluzione offre anche la possibilità di passare dall’accesso alla rete all’accesso alle applicazioni per assicurarsi che gli utenti non siano sulla rete.