Cerca

L'abuso del brand online è un problema di cybersecurity

Nell'era dei social media e del web 3.0, ogni brand ha bisogno di protezione online





Negli ultimi due anni, c'è stato un enorme cambiamento nel modo in cui consumatori e utenti interagiscono con le imprese, con un'enfasi significativamente maggiore sulle attività e sulla presenza online. Le aziende stanno prestando attenzione a questi cambiamenti, ma lo sono anche i criminali informatici e altri attori malintenzionati.

Infatti, l'Internet Crime Complaint Center (IC3) ha registrato un aumento del 65% delle perdite esposte a livello globale tra luglio 2019 e dicembre 2021, in parte dovuto all'aumento del business virtuale a seguito della pandemia.

Le aziende con marchi affidabili hanno clienti che interagiranno con loro per anni. I criminali informatici vogliono trarne vantaggio, con un conseguente aumento comprensibile dei crimini basati su Internet e dei trasgressori che cercano di abusare di marchi affidabili e della loro reputazione. Ciò può portare i consumatori a perdere fiducia in questi marchi e far deragliare le interazioni destinate alle organizzazioni di fiducia, con conseguente perdita di entrate e opportunità di business.

I criminali informatici utilizzano la proprietà intellettuale del marchio, sfruttando brand noti per ingannare le vittime e sfruttano la reputazione, l'immagine e la credibilità del marchio già consolidate. Lo sfruttamento del brand include:


· Siti falsi

· Furto di brevetti

· Furto d'identità sui social media

· Plagio del prodotto



VirusTotal, che ospita il più grande archivio di malware al mondo, ha da poco pubblicato un report sugli attacchi malware (di cui abbiamo già parlato in un alto articolo ma per altre questioni), che ne esplora l’evoluzione evidenziando la crescente tendenza a sfruttare brand noti per ingannare le vittime tramite tecniche di social engineering, con l’adozione generale della strategia di abuse-of-trust.


Storicamente, molte aziende hanno utilizzato una varietà di metodi per tenere traccia dei problemi di abuso (come frode e contraffazione) e del sentimento del marchio, ma il recente aumento delle attività online richiede un'enfasi ancora maggiore sulla protezione del marchio online. Deve esserci anche un'evoluzione nel modo in cui le aziende implementano i loro programmi di protezione del marchio online, poiché le metodologie tradizionali non riescono a tenere il passo con il tasso di abuso del marchio online. Infatti, molte aziende non comprendono la profondità delle sfide e la crescita del numero di canali in cui si svolge questa attività illecita.


Le organizzazioni spendono molto tempo e denaro per costruire un marchio affidabile, e tutto ciò può essere cancellato in breve tempo.



Raggiungere un livello elevato di protezione del marchio online non è mai facile, ma quando le aziende e i fornitori non cercano nei posti giusti, le cose passano da difficili a impossibili. Informazioni mancanti e imprecise sono il rischio di tutti i rischi, portando i marchi a credere di avere una protezione del marchio online sufficiente quando ciò non potrebbe essere più lontano dalla verità.


Il risultato è un grave danno in termini di perdita di entrate, danni alla reputazione, responsabilità legale e altro ancora. Come lo descrive l'esperto e autore di e-commerce Jason Boyce, "I commercianti legittimi pagano il prezzo più alto quando la merce falsa e spesso non sicura viene venduta al di sotto del valore di mercato accanto ai loro prodotti onesti".


Truffe online, violazioni dei marchi, imitazioni o account di social media simili danneggeranno il marchio. C'è bisogno di un programma di protezione del marchio che rilevi e rimuova tutti i siti Web truffa e gli account di social media falsi e li elimini.



Una soluzione di brand protection deve avere:


Ampia copertura sui social media: crawler dedicati unici per recuperare dati da 13 principali piattaforme di social media, inclusi Facebook, Twitter, TikTok e Telegram, per rilevare violazioni, contraffazioni e molto altro



Monitoraggio degli annunci a pagamento. Le truffe pubblicitarie a pagamento sono sempre più comuni e in aumento. Deve proteggere da annunci illeciti per vendite contraffatte o altre truffe online.



Professionisti esperti dell’applicazione con competenze legali in materia di proprietà intellettuale


Combinando questioni legali e informatiche nell'ambito dello stesso programma di protezione del marchio, non solo aggiorni il tuo programma di protezione dai rischi esterni, ma risparmi anche risorse tra cui manodopera, denaro e spese generali.


Capacità di indagine approfondita tra cui prove, analisi forensi online e investigatori da online a offline.



Basata sull’intelligenza artificiale, Brandshield è una soluzione tecnologica anti-contraffazione e anti-phishing.

La solida tecnologia di BrandShield esegue la rilevazione nel clear web, analizza le potenziali minacce e rileva tentativi di phishing, l’abuso e le violazioni dei marchi online, e le vendite contraffatte